Benvenuto

Presentazioni

In fondo al tuo cuore

Sabato 8 Novembre alle ore 18.00
MAURIZIO DE GIOVANNI presenta
IN FONDO AL TUO CUORE
Introduce ANNA GRANATA
Il caldo, quello vero, sa essere vigliacco e subdolo, e se la prende coi più deboli sfruttando la malinconia. Sono pochi i giorni del caldo, quello vero. Ma in quei giorni l’atmosfera cambia, e la città diventa un altro posto. Ha il sapore del ghiaccio e l’odore del mare, ma può anche avere il nero colore della morte. Il caldo, quello vero, viene dall’inferno. Immersa nel caldo torrido di luglio e nei preparativi per una delle feste più amate, la città è sospesa tra cielo e inferno. Infedeltà e tradimento sembrano connessi in modo inestricabile alla gioia rara dell'amore. Troppo per non rimanerne toccati.
 
Schermata 2014-10-31 a 22.19.12
Maurizio de Giovanni. Nei suoi romanzi, ambientati in una Napoli dalle mille sfumature, piena di vicoli e storie, si muovono personaggi che palpitano di vera vita. Primo tra tutti il commissario Ricciardi, che gli ispira un ciclo di romanzi, pubblicati da Einaudi Stile Libero, che comprende Il senso del dolore, La condanna del sangue, Il posto di ognuno, Il giorno dei morti, Per mano mia, Vipera (Premio Selezione Bancarella 2013) e In fondo al tuo cuore. Nel 2012 esce per Mondadori Il metodo del Coccodrillo (Premio Scerbanenco), dove fa la sua comparsa l’ispettore Lojacono, ora fra i protagonisti della serie dei Bastardi di Pizzofalcone, ambientata nella Napoli contemporanea; nel 2013 esce, sempre per Einaudi Stile Libero, il secondo romanzo della serie, Buio, e nel 2014 Giochi criminali (con Giancarlo De Cataldo, Diego De Silva e Carlo Lucarelli). Tutti i suoi libri sono tradotti o in corso di traduzione in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Russia, Danimarca e Stati Uniti

Libri che volano..

aquiloni poggibonsi fly

STAINOterapia dell'amore

STAINO 1ok

Per dieci minuti

CHIARA GAMBERALE
presenta
“Per dieci minuti”
Interviene Elisa Del Mese
ovvero la Laureanda

Schermata 2014-05-07 a 15.52.25

“Le va di fare un gioco?” “Quale?”
“Per un mese, a partire da subito, per dieci minuti al giorno, faccia una cosa che non ha mai fatto. Una qualunque. Basta che non l'abbia mai fatta.” Tutto quello con cui Chiara era abituata a identificare la sua vita non esiste più. Perchè, a volte, capita. Capita che il tuo compagno di sempre ti abbandoni. Che tu debba lasciare la casa in cui sei cresciuto. Che cosa si fa, allora? Rudolf Steiner non ha dubbi: si gioca. Chiara non ha niente da perdere, e ci prova. Per un mese intero, ogni giorno, per almeno dieci minuti, decide di fare una cosa nuova, mai fatta prima....

domenica 18 maggio ore 18:00

Quando piovevano le cannonate

Biscarini Claudio
presenta
Schermata 2013-09-12 a 10.11.20
QUANDO PIOVEVANO LE CANNONATE.
1944: violenze e «guerra ai civili» tra la Val di Pesa e la Val d'Elsa
Edizioni Effigi
 
Introduce FABIO DEI (Università di Pisa)
 
L'estate del 1944 vide, in Toscana, tutta una serie di stragi commesse dai tedeschi sui civili ipotizzate, nel corso di anni recenti, come vera e propria "campagna militare" condotta senza tregua dalle truppe di Kesselring. Anche il triangolo compreso tra Tavarnelle Val di Pesa, san Casciano Val di Pesa e Barberino Valdelsa, non restò immune da questa tragedia. In questo studio si cerca di dare uno sguardo di insieme a quanto accadde nei tre territori comunali e di formulare nuove ipotesi sui colpevoli delle stragi, o presunti tali. Inoltre si tratteggia, raccontando anche episodi poco conosciuti e citando documenti inediti, quanto la violenza portata dalla guerra influì sulla vita comune delle popolazioni anche dopo il cosiddetto "passaggio del fronte".
 
Biscarini Claudio è nato a Vinci. Giornalista pubblicista e direttore del Centro di Documentazione Internazionale "Storia Militare", è autore di numerosi saggi sulla storia della seconda guerra mondiale in Toscana, tra i quali “Messaggio speciale: le sigarette sono arrivate” (FM, San Miniato Basso 2002) e “San Michele. La battaglia dimenticata” (Centrolibro, Scandicci 2005). Collabora con alcune riviste italiane ed estere del settore.

Scandalosa Siena

APERITIVO LETTERARIO

 GIOVEDì 4 LUGLIO alle ore 21.00 presso la nostra libreria l'autore Michele Taddei presenta il suo ultimo libro
"SCANDALOSA SIENA"Cantagalli 2013Schermata 2013-06-26 a 17.17.43
 
Dalla vicenda Mps alla crisi politica. Cronaca dei dodici mesi che hanno sconvolto la città
Siena e il suo annus horribilis: dallo sciopero di migliaia di bancari montepaschini per le strade medievali al commissariamento del Comune per una congiura di palazzo fino al pasticcio brutto delle primarie del centrosinistra celebrate due volte in pochi mesi. Senza tralasciare lo scandalo Mps, l’inchiesta giudiziaria sull’acquisizione di banca Antonveneta, le monetine lanciate all’ex presidente della Banca, l’indebitamento della Fondazione. Avvenimenti inediti e clamorosi per una città che si sentiva immune da certe vicende e ne è rimasta travolta. Le cronache dei dodici mesi che hanno sconvolto Siena, attraverso la lente di Michele Taddei, sono istantanee di fatti che diventano filmato, rivelando il malessere profondo di una città di provincia, feudo della sinistra sin dal dopoguerra, che da sempre ha goduto di un felice isolamento. E che oggi si scopre improvvisamente protagonista di una storia tutta italiana.
Interviene Simone De Santi
modera Claudia Giammaria

Aperitivo offerto da LA CURA (Azienda Vitivinicola Massa Marittima)

Evento patrocinato dal Comune di Poggibonsi e con la collaborazione di Radio 3 Network e Cantagalli Editore.

Ricordo di un passato prossimo

 VENERDì 28 GIUGNO alle ore 17:30 presso la nostra libreria l'autore Franco Burresi presenta il suo ultimo libro

"RICORDI DI UN PASSATO PROSSIMO", Lalli Editore
 Schermata 2013-06-13 a 11.51.35
Introduce Dario Ceccherini
Fabio Dei (Università di Pisa)
Sicuramente oggi viviamo meglio rispetto agli anni della ricostruzione successivi alla seconda guerra mondiale e al periodo del cosiddetto boom economico. Siamo più longevi, ci curiamo meglio, ci scaldiamo e ci alimentiamo meglio, usufruiamo di mille comodità. Ma quanto abbiamo guadagnato in serenità e felicità? Allora potevamo sperare nel futuro, adesso chissà? Purtroppo al progresso tecnologico non si è accompagnato, specialmente negli ultimi decenni, un parallelo progresso sul piano dei diritti umani e molti dei principi della nostra Costituzione che negli anni ’50-’60 suscitavano fiducia e speranza, adesso ispirano solo tristezza e disillusione. Attraverso una rete di ricordi e un repertorio di immagini il libro tenta di ricostruire quella che era la vita quotidiana di un passato non molto lontano.
FRANCO BURRESI è nato a Poggibonsi il 15 Agosto 1950. Ha già pubblicato per la Lalli Editore il saggio “La croce e l’albero – Poggibonsi nel XVIII secolo” (1989) e il libro di racconti “Fiori di campo” (2002) 
Evento patrocinato dal Comune di Poggibonsi e con la collaborazione di Radio 3 Network.

I Beni Comuni

 Sabato 1 Giugno alle ore 17:00 presso la nostra libreria Antonello Ciervo presenta il libro

"I BENI COMUNI", Ediesse
I beni comuni di Antonello Ciervo
I beni comuni e il diritto / genealogia dei beni comuni / i beni comuni nel dibattito giuridico contemporaneo / il referendum del giugno 2011 / beni comuni e crisi globale 

L'AUTORE NE PARLA CON
Daniela Passeri, comitato nazionale operativo di Alba, curatrice del libro "Viaggio nell'Italia dei beni comuni" (Marotta e Cafiero editori)

INTRODUCE Irene Margherita Gonnelli, avvocato

Cosa sono i "beni comuni"? Antonello Ciervo ne spiega senso e contenuto, per fare chiarezza su un concetto troppo spesso utilizzato - nella più recente letteratura scientifica, come nel dibattito pubblico - in maniera impropria, quasi fosse una sorta di contenitore da riempire di volta in volta di significati diversi, se non opposti. L'autore conduce un'analisi storica e comparativa da cui emerge la pluralità di usi e di interessi che hanno caratterizzato questa tipologia di beni nel tempo e nello spazio. Il volume affronta poi nel dettaglio il tema nel dibattito giuridico contemporaneo, dalla "Commissione Rodotà" del 2007 al più recente referendum abrogativo contro la privatizzazione dell'acqua.

Se ti abbraccio non aver paura

Ricordiamo a tutti l'importante evento di SABATO 25 MAGGIO alle ore 18:30 presso la nostra libreria.
 
L'autore Fulvio Ervas presenterà il suo ultimo libro

“SE TI ABBRACCIO NON AVER PAURA”, Marcos y Marcos
 Schermata 2013-05-23 a 11.37.39
Il verdetto di un medico ha ribaltato il mondo.
La malattia di Andrea è un uragano, sette tifoni.
L'autismo l'ha fatto prigioniero e Franco è diventato un cavaliere che combatte per suo figlio.
Un cavaliere che non si arrende e continua a sognare.
Per anni hanno viaggiato inseguendo terapie: tradizionali, sperimentali, spirituali.
 
Adesso partono per un viaggio diverso, senza bussola e senza meta. Insieme, padre e figlio, uniti nel tempo sospeso della strada. Tagliano l'America in moto, si perdono nelle foreste del Guatemala.
 
Per tre mesi la normalità è abolita, e non si sa più chi è diverso. Per tre mesi è Andrea a insegnare a suo padre ad abbandonarsi alla vita.
Andrea che accarezza coccodrilli, abbraccia cameriere e sciamani.
E semina pezzetti di carta lungo il tragitto, tenero Pollicino che prepara il ritorno mentre suo padre vorrebbe rimanere in viaggio per sempre.
 
Fulvio Ervas ha già pubblicato per Marco y Marcos “Follie docente” (2009) e la saga dell’ispettore Stucky (“Commesse di Treviso”, “Pinguini arrosto”, “Buffalo Bill a Venezia”, “Finché c’è prosecco c’è speranza” e “L’amore è idrosolubile”).
Insieme alla sorella Luisa ha pubblicato “La lotteria” (Premio Calvino 2001) e “Succulente”.
Se ti abbraccio non aver paura” è il Libro dell’Anno per Fahrenheit, la trasmissione di Rai Radio 3.
La casa di produzione cinematografica Cattleya ne ha acquistato i diritti per farne un film.
 
Introduce Claudia Giammaria di Radio 3 Network
 
L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Poggibonsi e da Radio 3 Network.
in collaborazione con l'Hotel Ristorante Alcide e il Ristorante - Pizzeria Il Delicato.

La creatività a portata di libro!

Ricordiamo a tutti l'11° appuntamento de "LA CREATIVITà A PORTATA DI...LIBRO!"

Martedì 14 MAGGIO
 dalle 17.00 alle 18.30 

     TEMA: Il ritratto      GADGET: Dipinto      ETA’: 7-10 anni

Esaminiamo il ritratto nelle illustrazioni e nell’arte, in modo divertente ed interattivo. Dipingiamo su carta pregiata il nostro ritratto
con tecniche miste: acquerello, gessi e chine.

Verranno presentati 3 libri con un unico tema, a seguire verrà organizzato un laboratorio con cui manipolare le storie proposte.

Ogni bimbo sarà libero di inventare, ridere, riflettere, confrontarsi, raccontarsi, riconoscersi … e alla fine porterà a casa la magia di un evento speciale ed un fantastico gadget creato insieme in libreria!


COSTO: 5,00 EURO a bambino
DURATA: 1,5 ora
POSTI MAX: 12

PRENOTAZIONE consigliata

E’ obbligatoria la presenza del genitore o dell’ accompagnatore dei bambini durante l’intera durata dell’incontro. La sottoscritta e la libreria declinano ogni responsabilità.

Ideato, progettato e condotto da
 Leontina Sorrentino.

La primavera del lupo

 Ricordiamo a tutti che Sabato 11 Maggio alle 18:30 presso la nostra libreria Andrea Molesini presenta il suo ultimo libro
Schermata 2013-05-05 a 18.29.08
"LA PRIMAVERA DEL LUPO" è in uscita il 9 Maggio per Sellerio

L'autore sarà introdotto dalla giornalista
Enza A. Moscaritolo.
L'iniziativa è patrocinata dal Comune di Poggibonsi, con il sostegno dell'Hotel Ristorante Alcide e il Ristorante Il Delicato.

IL LIBRO 

Gli uomini di A-H, di Adolf Hitler, hanno orecchie dappertutto, mettono le mani ovunque, persino nei conventi. In quello dei frati francescani a Burano, frate Ernesto, «più furbo di Ulisse perché lui capisce la lingua porcospina, ma fa finta di non saperla per ascoltare le parole dei cattivi», riesce a organizzare la fuga di alcuni ospiti compromettenti che nasconde tra le sue mura. Con l'aiuto della notte, una compagnia eterogenea lascia in fretta e furia la laguna. C'è Pietro, un irresistibile ragazzino orfano di dieci anni, la voce narrante. C'è Dario, il suo migliore amico, «perché sta zitto e sa i numeri», orfano ed ebreo. Ci sono le sorelle Jesi, Maurizia e Ada, ebree, due buffe e inseparabili signore che cercano di intrattenere i ragazzi con storie strane. Infine c'è suor Elvira, coraggiosa e determinata, che «sa un sacco di cose che gli altri non sanno». A Elvira è affidata l'altra voce narrante, controcanto adulto ed enigmatico del travolgente Pietro.
Durante la loro fuga picaresca dai tedeschi, i due ragazzini e suor Elvira decidono di procedere verso il confine trentino. Ad aiutarli nel difficile cammino un ufficiale tedesco, che a sua volta necessita di scappare e sparire per via di un passato oscuro. Il quartetto si trasforma man mano in una famiglia, in una piccola truppa coraggiosa, dove ognuno lotta per la sopravvivenza dell'altro. La strada per i monti non è semplice, si incontrano fascisti vendicativi, partigiani scoraggiati, tedeschi accecati dal risentimento per la sconfitta imminente, e non ci si può fidare di nessuno. Il destino, la salvezza, la liberazione, richiedono una dimostrazione di grande coraggio, e soprattutto di grande umanità. 

Andrea Molesini
ha scritto fiabe e romanzi per ragazzi. Nel 1990 ha vinto il Premio Andersen per il libro "Quando ai veneziani crebbe la coda" (Mondadori 1989). Nel 1999 gli è stato consegnato il Premio Andersen alla carriera. Ha scritto saggi e tradotto libri di poesia per Mondadori e per Adelphi.
Con il romanzo "Non tutti i bastardi sono di Vienna"(Sellerio 2010) – in corso di traduzione nei paesi di lingua inglese, francese, tedesca, spagnola, olandese, norvegese, slovena, danese e ungherese – nel 2011 ha vinto il Premio Super-Campiello, il Premio Comisso, il Premio Città di Cuneo Primo Romanzo, il Premio Latisana.

La libreria Il Mondo dei Libri si trova in via Socrate Sardelli 23-27 a Poggibonsi. Per informazioni: 0577 93 91 65 oppure www.ilmondodeilibri.it

L'incontro

Siete tutti invitati Sabato 20 Ottobre alle ore 17.30 circa presso la nostra libreria  dove si terrà la presentazione dell’ultimo libro di Michela Murgia “L’INCONTRO”.
img

Il tetto della parrocchia, il fitto dello stagno, il misterioso canale che serpeggia sotto la grata: è questa l’estate per Maurizio e per i suoi amici, un inseguirsi di giorni e avventure, serate in strada e storie di fantasmi. Ma intanto il paese si spacca in due, perdendo la naturalezza del suo invincibile presente plurale. In un crescendo esilarante e irresistibile, verso un finale dove persino le statue dei santi potrebbero diventare oggetti contundenti. Maurizio ha dieci anni e non vede l’ora che comincino le vacanze. Per lui l’estate significa stare dai nonni a Crabas: lí ogni anno ritrova Franco e Giulio, fratelli di biglie, di ginocchia sbucciate e caccia alle libellule, e domina con loro un piccolo universo retto da legami che sembrano destinati a durare per sempre. Ma nell’estate del 1986 qualcosa di imprevedibile incrinerà la loro infanzia e mostrerà a tutti, adulti e ragazzi, quanto possa essere fragile il granito delle identità collettive. Basta un prete venuto da fuori a fondare una nuova parrocchia per portare una scintilla di fanatico antagonismo dove prima c’erano solo fratellanze. In quella crepa della comunità l’estraneo può assumere qualunque volto, persino i capelli rossi di un inseparabile compagno di giochi. In questo racconto insieme comico e profondo, la penna inconfondibile di Michela Murgia ci regala un’appassionata storia di formazione in cui il protagonista scopre – insieme al lettore – cosa significa dire noi.

La linea verde

Giovedì 5 luglio ore 18:30
Simone Fancelli sarà ospite della libreria per la presentazione del libro LA LINEA VERDE (ed. Albatros)

Schermata 2012-07-02 a 10.26.53

Un piccolo paese, Soulpass, sperduto ai margini del Crater Lake in Oregon, al limitare della riserva indiana. Un luogo isolato da tutto e da tutti dove l’unica stranezza, vissuta con curiosa indifferenza dagli abitanti, è che ogni tanto “qualcuno scompare”.
Una ragazzina capitata lì dal nulla, malconcia e senza memoria, che viene trovata da un abitante del villaggio, dove comincia una nuova vita, con un nuovo nome: Neve.
Un assortimento di personaggi quanto mai vario che si trovano ad incrociare le loro esistenze con lei; si accorgeranno presto che Neve è speciale, capace a volte di mutare gli agenti atmosferici, trasgredire le leggi della fisica, oltre ad essere dotata di un incredibile talento musicale.
Sono questi gli ingredienti del romanzo “La linea verde” scritto da Simone Fancelli e pubblicato da Albatros. Una lettura dal tono leggero che si presta a una duplice chiave di lettura: gli adolescenti vi troveranno pagine dense di mistero e avventura, gli adulti invece potranno coglierne i risvolti profondi, la riflessione (scevra da condizionamenti politici, religiosi, medici) sul tema della natura spirituale e materiale del genere umano. Pagina dopo pagina il mosaico della storia si ricompone e ogni tessera, comprese le apparenti incongruenze, trova collocazione e spiegazione fino ad arrivare a un sorprendente epilogo.


Simone Fancelli è nato a Firenze il 2 maggio del 1966.
Ingegnere elettronico, musicista e titolare di una ditta di informatica, ha iniziato a scrivere riportando su carta quello che racconta ai suoi figli, a puntate, per gioco. La linea verde è il suo primo romanzo pubblicato.

AFRICA - EUROPA Percorsi di cooperazione decentrata

AFRICA - EUROPA
Percorsi di cooperazione decentrata

Intervengono:
Lucia Cocchieri, Sindaco Comune di Poggibonsi
Sestilio Dirindelli, Sindaco Comune di Tavarnelle Val di Pesa
Stefano Fusi, Consigliere provincia di Firenze e curatore del libro
Giampiero Galgani, Assessore Comune di Tavarnelle V.P. nelle legislature 1999-2009
Pape Diaw, Associazione Comunità Senegalese
Haram Sidibe, Euro-African Partnership for Decentralized Governance

Schermata 2012-05-17 a 09.36.53

Il libro è il resoconto di una storia esemplare di partenariato tra due realtà locali, l’una in Italia l’altra in Africa. Una vicenda emblematica, vista attraverso le analisi di osservatori del mondo della cooperazione internazionale, che ha visto il comune toscano divenire da semplice “finanziatore” a partner e collaboratore nei progetti di sviluppo locale. “La parola che più ci piace usare e che meglio traduce e sintetizza i nostri sentimenti verso l’Africa e il Ciad è reciprocità” (Stefano Fusi).

Profumo di Cioccolato

Presentazione del libro: Profumo di cioccolato

Schermata 2012-05-17 a 09.51.04

PROGRAMMA:
16:30 Merenda in libreria accompagnata da letture che presenteranno il libro
17:15 Laboratorio di Cake Design condotto da Giulia & Irene (max 15 partecipanti)

Il Turco a Vienna. Storia del grande assedio

Franco Cardini presenta
Il Turco a Vienna. Storia del grande assedio
(Ed. Laterza - 2012)
Introduce il prof. Marco Barsacchi

Schermata 2012-05-17 a 09.42.13

“E’ stata davvero una grande giornata, quel 12 settembre 1683, fondamentale per la storia dell’Europa moderna.”

La Generazione

Venerdì 18 Maggio ore 18:30

Simone Lenzi presenta La generazione (Dalai Editore)

Schermata 2012-04-25 a 10.38.47

“L’esordio formidabile del cantante dei
Virginiana Miller che affronta un tema attualissimo con grazia e originalità: il desiderio di avere figli per come questo si declina al maschile e al femminile, una via di uscita all’ossessione, una seconda chance che i protagonisti daranno a se stessi per tornare a vivere.
Una cura oltre la medicina.”

Da questo libro Paolo Virzì realizzerà il suo prossimo film

Introduce Claudia Gianmaria (Radio3 Network)

Io sono la guerra

Adelchi Battista presenta Io sono la guerra (Rizzoli)
Introduce
Angela Terzani Staude
“Un romanzo storico in presa diretta, basato su notizie e fughe di notizie, tutte vere tutte accadute. Il romanzo che inventa il nuovo modo di raccontare la storia”

Schermata 2012-04-16 a 11.47.18

”Giugno 1943. La Seconda guerra mondiale è a un punto di svolta. Hitler concentra le truppe sul fronte orientale, mentre i suoi ingegneri lavorano a un nuovo potente missile che potrebbe rivelarsi l'arma risolutiva. L'Italia è sempre più provata dagli attacchi alleati e il regime di Mussolini vacilla, osteggiato da ampi strati della popolazione e minacciato dagli stessi "amici" tedeschi. Mentre Stalin e Churchill elaborano strategie politiche e militari, il Vaticano tratta con gli Stati Uniti affinché Roma venga risparmiata dai bombardamenti. Giorno dopo giorno, attraverso un implacabile racconto in presa diretta, Adelchi Battista ricostruisce le drammatiche settimane in cui, nelle stanze del potere ma anche nelle case della gente, l'Europa si scopre ferita e non distingue più tra eroi, vittime e carnefici: la guerra è ovunque, la guerra è di tutti.”
 
 Adelchi Battista è nato nel 1967 e vive a Roma. Scrive per la radio, la televisione e il teatro. Questo è il suo primo romanzo.

Campione d'Europa

Nella sala esterna della Libreria, incontro con l’autore del libro, coinvolgimento delle persone tramite attore teatrale che saltuariamente entrerà in scena recitando alcune frasi più intense della pubblicazione

Schermata 2012-04-13 a 11.57.21


La pubblicazione di un libro ha molteplici aspetti sociali, dalla divulgazione di cultura letteraria a un messaggio positivo per le generazioni. Tutto ciò viene maggiormente amplificato se i libro, come in questo caso, vuole ricordare ai giovani le atrocità della guerra, di come l'odio e la divisione possono solo distruggere vite innocenti e sogni legittimi. Poggibonsi ha pagato un forte tributo durante l'ultimo conflitto mondiale ma oggi molti ragazzi non si rendono conto che la libertà non è una cosa ''scontata'' ma un bene prezioso da difendere ma anche da dare. Se questo libro di poche pagine, non certo noioso e pesante, riuscirà a farli riflettere per un solo istante avremmo raggiunto un traguardo importante.

Saluti,
Mori Mauro

La carta più alta

Marco Malvaldi presenta il quarto libro della saga del Barlume

Schermata 2012-03-20 a 19.13.54

Sarà lo stesso Marco Malvaldi a presentare il suo ultimo libro "La carta più alta" edito da Sellerio. Con l'introduzione di Claudia Giammaria di Radio 3 Network infatti lo scrittore sarà a Poggibonsi il prossimo 30 marzo, alle 18,30 nella libreria "Il mondo dei libri" di via Sardelli. Il libro rappresenta il quarto episodio della saga del Barlume con la quale Malvaldi si è fatto conoscere dal grande pubblico. Anche in questo libro Aldo, Ampelio, Gino e Pilade, i quattro pensionati-detective di Pineta affondano fra un pettegolezzo, una bevuta e quattro risate, rompendo la monotonia della placida vita di provincia con arguzia e ironia. E dimostrando alla fine che la scienza serve, anche tra i tavolini di un bar. L'iniziativa è realizzata dalla libreria con il patrocinio del Comune.
Info: www.ilmondodeilibri.it e 0577.939165.

in collaborazione con
Schermata 2012-03-20 a 19.11.40

Tre giorni tra le righe

 Nell’ambito della Manifestazione “TRE GIORNI TRA LE RIGHE”
il Comune di Poggibonsi e la Libreria Il Mondo dei Libri
organizzano la presentazione del libro di Roberto Costantini.

Schermata 2012-02-22 a 16.11.42

Sarà presente l'autore introdotto da Dario Ceccherini

"Tu sei il male" di Roberto Costantini, edito da Marsilio
"Tu sei il male" è il primo volume di una trilogia di thriller con
protagonista il commissario Balistreri. Ambientata a Roma, narra agli
italiani gli aspetti più crudi e i lati più oscuri del loro Paese senza sconti e
indulgenze.

“Si intitola Tu sei il male. L'autore si chiama Roberto Costantini, romano ma nato in Libia, ingegnere quasi sessantenne che non aveva mai scritto niente finora e si rivela, al suo debutto, un maestro assoluto. L'editore è Marsilio, lo stesso della Trilogia di Larsson. Un segno del destino perché Tu sei il male è il primo di tre volumi e, come è accaduto agli svedesi con Larsson, narra agli italiani gli aspetti più crudi e i lati più oscuri del loro Paese senza sconti e indulgenze. Dopo averlo divorato fino all'ultima delle sue quasi 700 pagine, gli italiani capiranno che, in questo frangente tempestoso della loro storia, ne avevano bisogno come il pane per capire come sono fatti (e, soprattutto, un bel po' sfatti). E capiranno ancora che poteva essere scritto solo sotto forma di noir. Non per ossequio alla moda letteraria imperante, ma perché il mezzo è il messaggio, nel senso che gli italiani ci vivono dentro un noir. […..]Due ultimissime cose prima di lasciarvi al piacere della lettura di questo capolavoro (non segue dibattito). La prima è che se Friedrich Nietzsche tornasse sulla terra per scrivere un noir, scriverebbe senza dubbio Tu sei il male. La seconda cosa è che a un certo punto del libro si sentono echeggiare le note di My way di Frank Sinatra: «And now, the end is near; and so I face the final curtain». Ecco, Tu sei il male è una My way letteraria, lo spirito è quello, la «maniera» è quella.”

Antonio D’Orrico (Corriere della Sera)

Era solo un bambino solo

Presentiamo il libro Era solo un bimbo solo di Cosetta Movilli
introduce il prof. Meris Mezzedimi

Schermata 2011-11-22 a 17.33.23

La forza del destino

Presentazione dell’ultimo romanzo di Marco Vichi “La forza del destino” Ed. Guanda. Autore di I Commissario Bordelli.
Introduce Dario Ceccherini

Al termine della presentazione verrà offerto un piccolo aperitivo

Schermata 2011-11-10 a 09.29.14

E’ la primavera del 1967. Passata l’alluvione di novembre, Firenze comincia a rinascere. Bordelli, indagando sull’omicidio di un ragazzino si è scontrato con i poteri occulti della massoneria ed è stato costretto alla resa con un “messaggio” molto chiaro, lo stupro di Eleonora, la giovane commessa con cui aveva intrecciato una relazione appassionata, e una lista di nomi di tutte le persone a lui care.
Per proteggere i suoi amici si è dimesso dalla polizia. Ha finalmente venduto la casa di San Frediano e si è trasferito in campagna... ma il destino gli offre l’occasione di fare giustizia, e Bordelli non si tira indietro, sarà una delle sue avventure più emozionanti.


I regni di Nashira

Apertura straordina dalle ore 21:30 alle 23:00
per la nuova uscita in contemporanea del nuovo libro di Licia Troisi:
Schermata 2011-11-10 a 09.24.33

“I Regni di Nashira”
Il Sogno di Talitha

UN NUOVO MONDO. UNA NUOVA GUERRIERA. UN NUOVO INIZIO

Vi aspettiamo!!!!

Sono un bravo ragazzo

Giovanni Nuti presenterà il libro

Schermata 2011-11-04 a 14.06.09

Sono un bravo ragazzo
Andata, caduta e ritorno
di Francesco Nuti ed. Rizzoli

100 BABY pappe

Silvia Strozzi presenta 100 BABY pappe

Schermata 2011-10-25 a 12.38.49

Per far crescere sano il tuo bimbo e insegnargli il gusto in modo naturale, rendendo lo svezzamento un momento sereno

Notturno digitale

Notturno Digitale ed. Cut-Up

Schermata 2011-10-25 a 12.35.12

romanzo cybergoth di Irene Incarico ed Elisa Podestà
Introduce Dario Ceccherini, interverrà l’autrice Irene Incarico

L'economia cubana non è una scienza triste

Sabato 29 ottobre ore 17.30 il Prof. Vasapollo
in collaborazione con l’Associazione "Italia-Cuba",presenterà il libro:
L'economia Cubana non è una scienza triste

Schermata 2011-10-28 a 00.31.33

Sarà presente l’AUTORE e l’Economista Professor Titular Ajunto JESUS RAMON PULIDU CATASU Università dell’Avana (Cuba)

Luciano Vasapollo
Professore alla “Sapienza”, Università di Roma, all’Università de La Habana (Cuba) e all’Università Hermanos Saìz Montes de Oca di Pinar del Rìo (Cuba); Laurea e dottorato Honoris Causa (2011) in Scienze Economiche Università di Pinar del Rìo.
Direttore del Centro Studi CESTES e delle riviste PROTEO e NUESTRA AMERICA.
E’ autore o coautore di oltre 40 libri, molti dei quali tradotti in Europa, Stati Uniti e in America Latina.

Neuroschiavi

Il Dott. Paolo Cioni presenterà il suo volume "Neuroschiavi"
scritto a 4 mani con Marco Della Luna
 
Siamo davvero quello che crediamo? Tecniche per conoscersi e difendersi dai meccanismi di condizionamento che minacciano la libertà e la consapevolezza personali

Unknown

NeuroSchiavi descrive i meccanismi di condizionamento adoperati nella storia - dal plagio religioso alla propaganda politica, dal marketing e pubblicità fino al controllo elettromagnetico - integrando il piano psicologico con quelli neurofisiologico e sociologico, ponendosi l'esigenza di studiare,
comprendere e contrastare l'opera di tali mezzi, a tutela della libertà e del (possibile) benessere proprio e altrui.

Un'opera basata su aggiornatissimi progressi scientifici e su conoscenze dirette.

Un indispensabile manuale di sopravvivenza e autodifesa in uno scenario di vita sempre più aggressivo e subdolo.

Paolo Cioni psichiatra, responsabile di un servizio di salute mentale presso la ASL di Firenze
e docente alla Scuola di Specializzazione in Psichiatria di Firenze

Rock & Gol

Benedetto Ferrara presenta il suo libro “Rock & Gol” Ed. CULT

Schermata 2011-10-19 a 09.19.11

Benedetto Ferrara,
eclettica penna de La Repubblica e glorioso Dj di RaiStereoNotte e Controradio, ogni anno votato dai tifosi viola come miglior giornalista sportivo, regista di documentari, presenta il volume che porta il nome del suo seguitissimo blog.

Col Patrocinio del Comune di Poggibonsi

La casa di ringhiera

Francesco Recami, vincitore nel 2009 del premio"Scrittore Toscano", finalista nel 2010 del premio Strega, presenterà il suo ultimo libro:  "La casa di ringhiera" Ed. Sellerio

 Schermata 2011-10-14 a 09.23.58

Introduce Dario Ceccherini
Vi aspettiamo numerosi

Negli appartamenti di ringhiera scompare un uomo e appare un cadavere di donna.
E questo muove tutto un vento di equivoci e di sospetti che sconvolge gli inquilini, promuovendo ciascuno a colpevole e insieme vittime. E mentre i delitti del cortile marciano caoticamente verso una loro beffarda rivelazione, confuso, frastornato e travolto dagli eventi, Amedeo, senza volerlo, guida l’indagine alla verità. Recami ha costruito un romanzo, movimentato e pieno, intorno a un universo apparentemente atrofizzato in un cortile di ringhiera, in cui il delitto arriva sarcastico, come un diversivo, una liberazione dal tran tran, arruffa un po le vite e, quando passa, il vero crimine restano le merendine date clandestinamente al nipotino.

Il bambino non è un elettrodomestico

Presentazione del libro “Il bambino non è un elettrodomestico”
con la scrittrice Giuliana Mieli

Schermata 2011-06-19 a 10.34.45

Giuliana Mieli, laureata in Filosofia teoretica e in Psicologia clinica, dopo aver lavorato negli anni Settanta presso i primi Centri di Salute Mentale sul territorio, è stata consulente per vent'anni presso il reparto di Ostetricia e Ginecologia dell'Ospedale S.Gerardo di Monza e successivamente per otto anni dell'ospedale S.Giuseppe di Milano.
Oltre alla clinica, si è dedicata alla formazione affettiva del personale sanitario di varie ASL, ad attività di docenza e al tirocinio di psicologi neolaureati. Attualmente risiede e opera a Firenze.

Aperitivo letterario

Presentazione cantata del libro “Pane, Rose e Libertà”

Schermata 2011-06-13 a 17.05.12

con Pardo Fornaciari

INGRESSO LIBERO - CONSUMAZIONE GRATUITA

Pardo Fornaciari è un livornese d.o.c, professore, filologo (curatore dell’apologia di Pico della Mirandola), autorevole “vaticanista” del Vernacoliere, musicista, cantante, traduttore di Brassens in livornese.

Nanni degli aquiloni

Parteciperanno Alessandro Gigli (scrittore del libro), Giulia del Mastio (illustratrice), la casa editrice Federighi e Nanni, il ragazzo che ha ispirato la favola. Saranno esposte le tavole illustrate originali del libro.
nanni
La libreria IL MONDO DEI LIBRI bandisce un concorso artistico per tutti i bambini iscritti alla 3', 4' e 5' classe delle scuole elementari di Poggibonsi. Lo scopo del concorso è quello di avvicinare sempre più bambini alla lettura. Si vuole incoraggiare lo sviluppo della fantasia e dell'educazione all'immagine con l'intento di dotare ogni piccolo lettore di una personale chiave di interpretazione dei testi a lui rivolti. Proprio a tale scopo, il concorso sarà anticipato dalla presentazione del libro illustrato "Nanni degli aquiloni" , che si terrà LUNEDì 30 MAGGIO 2011 alle ore 17.30.
Scarica il Regolamento

Programma di Riduzione dello Stress

PRESENTAZIONE DEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DELLO STRESS (MBSR)
A cura di Sicilia Francesca D’Arista, Psicologa esperta nell’applicazione del MBSR
Giovedì 12 maggio – 18.00

INGRESSO GRATUITO

Il programma di Riduzione dello stress MBSR viene applicato da oltre 30 anni per aiutare a comprendere il meccanismo attraverso cui la tensione si accumula e si trasforma in sintomi fisici e psichici da stress.

Il programma non richiede conoscenze particolari, è semplice da seguire ed è ricco di istruzioni e di metodi da apprendere.
...leggi tutto

(traparentesi)

Lidia Castellani
autrice di Mamma senza paracadute
presenta Il corpo non sbaglia - In nome dell’amore e di altre assurdità

Schermata 2011-02-27 a 17.54.05

Martedì 8 marzo ore 18:00

...aspettando Narrazioni

...aspettando Narrazioni (23-25 giungo)
presentazione di Scavare una buca di Cristiano Cavina
(Marcos y Marcos, 2010) introduce Federico Batini
sarà presente l’autore

cavina

Il lavoro manuale oggi è qualcosa di svilito; Cavina ne sa invece recuperare la piccola epica quoti- diana intorno a quella che è una comunità di persone, gli operai della miniera-cava di gesso, mate-
riale con cui si fabbricano le pareti interne delle case. Anche qui, come nella realtà di ogni giorno, c'è un incidente, anzi un doppio incidente, intorno a cui ruota la storia che ha l'andamento di una tragedia greca. Anzi, romagnola. Marco Belpoliti - L'Espresso
Scavare una buca è una sorta di favola artigianale, ad accenderla è una sapienza istintiva come quella che nutre la scrittura di Cristiano Cavina, toscanamente cronachistica (ancorché l’autore sia radicato nell’Appennino faentino, a Casola Valsenio), ossia essenziale, ossia brillantemente nuda. Bruno Quaranta, TuttoLibri

Libri d'autunno

Rinviata a data da definirsi


Antonio Bertoli

presenta “Le origini della malattia” (Macro Edizioni)
Schermata-2010-11-10-a-08.17.01
La relazione tra l’individuo e il suo essere parte di una famiglia, di una cultura, di una società e di una specie biologica è stretta e inequivocabile, ma la maggior parte delle terapie non la contempla.

La Psico-bio-genealogia fonde la Psicogenealogia e la Nuova Medicina di R.G.Hamer, partendo dalla convinzione che sia proprio l’albero genealogico – ovvero la tipizzazione degli archetipi primari maschile e femminile che definisce nella sostanza ogni persona – ad essere alla base di qualsiasi nevrosi ed ossessione, ed anche di ogni malattia.

L’approccio terapeutico della Psico-bio-genealogia parte dalla presa di coscienza del conflitto, così come nella Nuova Medicina e nella Psicogenealogia, ma soprattutto dalla necessità di far emergere l’origine vera, profonda e genealogica del disagio: la patologia degli archetipi primari.

È qui che trovano spazio a livello terapeutico gli atti paradossali (M. Erickson e J. Haley), psicomagici (A.Jodorowsky) e poetici (A.Bertoli).

Antonio Bertoli, poeta e scrittore, uomo di teatro e performer, si occupa da sempre di poesia e di arte e della loro interazione con la società, la conoscenza, la psicologia del profondo e la guarigione. Dopo Gurdjieff e la scuola di autoconoscenza di Silo, incrocia la psicanalisi, si laurea sulle avanguardie storiche del Novecento, dirige teatri, fonda City Lights in Italia, pubblica libri, dirige collane editoriali, festival, lavora per circa 20 anni con Alejandro Jodorowsky (teatro, poesia, letteratura, esposizioni, stages di psicomagia e tarocco), collabora con F.Arrabal, L.Ferlinghetti, Ed Sanders, J.Baudrillard, D.Dumas e vari esponenti della cultura, della psicogenealogia e dell’arte contemporanea. Esperto anche di Nuova Medicina, che ha fuso con la psicanalisi transgenerazionale all’insegna di quella che ha chiamato “Teoria degli archetipi primari”, conduce stages intensivi al riguardo sia in Italia che all’estero.

Libri d'autunno

Città di Poggibonsi – Assessorato alla Cultura
 
in collaborazione con Libreria “Il mondo dei Libri”
 
Sabato 20 novembre 2010   dalle ore 17.30

Dino BALDI  presenta Morti favolose degli antichi (Quodlibet 2010)
 
Ugo CORNIA presenta  Operette ipotetiche (Quodlibet 2010)
 
 introduce, interviene, intervista Paolo MACCARI
 
Si parlerà di due libri (ma anche di molti altri), di morti esemplari e  favolose di persone illustri, delle più autentiche verità ipotetiche, del resuscitare faraoni oggi e dell’essere oggi Giove e Mercurio. Vi saranno letture e altri silenzi,  Saranno presenti sedie e colonne di fuoco. Interverrà il microfono.
 
Nell’occasione sarà eccezionalmente esposta la “Bicicletta patafisica”, ideata da Antonio Bertoli e realizzata appositamente per Poggibonsi nel maggio 2006, con testi inediti di Edoardo Sanguineti, Fernando Arrabal, Jean Baudrillard.
 
 
a seguire ECLETTICA LIVE TRA I LIBRI
     image004
Si prosegue con versione live dello stesso format  della trasmissione radiofonica Eclettica di Giulio Caperdoni, ovvero del come creare una atmosfera con un flusso di musica adagiata comodamente tra incipit letterari e sprazzi cinematografici, e visto che siamo in una libreria chi assiste al live gira fra gli scaffali, sceglie un libro e lo porta alla consolle, e Giulio Caperdoni ne leggerà l'incipit fra un brano e l'altro.

 
image005
 
Dino Baldi
Morti favolose degli antichi, Quodlibet
"Non c’è niente di cui m’informi così volentieri come della morte degli uomini: le ultime parole, l’aspetto, il contegno tenuto in quel momento. Se fossi un editore, farei un repertorio ragionato delle varie morti. Chi insegna agli uomini a morire, insegna loro a vivere". – Montaigne, Saggi, xx
Il libro racconta i casi di morte più ammirevoli, impressionanti ed esemplari tratti dall’antichità greca e latina. Sono qui raccolte come in un repertorio le morti di poeti, filosofi, re, eroi, condottieri, imperatori, inventori, atleti, popoli interi e città.  Perché questo interesse ai modi di morire dell’antichità?  Perché gli antichi, ignari di quello sterile attaccamento alla vita che caratterizza l’epoca moderna, avevano elaborato forme classiche, canoni e modelli per morire in modo significativo: cioè in modo ambizioso, elaborato e appropriato per la vita di ciascuno. Sapevano gli antichi che la morte non è qualcosa che viene da fuori a prenderci e portarci via, ma è ancora pienamente dentro la vita, ci rappresenta e ci rappresenterà per sempre.
Giuseppe Dino Baldi è nato ed è vivente a Prato; alto e magro, capelli scuri tagliati corti, d’estate sale a Guzzano sull’Appenino tosco-emiliano, dove fin da bambino era in relazione con lo scrittore Ugo Cornia, il quale non essendo ancora scrittore ma essendo più grande di qualche anno lo trattava come uno minore di lui e un po’ lo seviziava (dice Baldi) assieme ad un gruppo di altri più grandi che dettavano legge in paese. Ma poi crescendo e prevalendo i discorsi di letteratura sulla crudele vita infantile, le sevizie hanno lasciato il posto a una buona amicizia, e alla comune collaborazione alla rivista «Il Semplice». Attualmente ha un incarico di ricerca all’Università di Firenze per studi sulla tradizione classica, e lavora nell’editoria multimediale. Questo è il suo primo libro narrativo. Ermanno Cavazzoni
 
 
 
image006
Ugo Cornia
Operette ipotetiche, Quodlibet
Ugo Cornia abita Modena come i filosofi greci abitavano Atene, nel senso che Modena è la sua patria, come Atene era la patria ad esempio di Diogene Cinico. E senza Modena non si sa cosa Ugo Cornia avrebbe fatto, se avrebbe mai scritto i suoi tipici e incantevoli libricini; come Diogene, che senza Atene non sarebbe stato un cinico famoso ma solo un barbone. Qui in queste Operette ipotetiche Ugo Cornia si mette a fare dei ragionamenti partendo da una più o meno accettabile ipotesi: cosa succederebbe se Dio facesse sparire per un po’ Piazza Grande di Modena; o resuscitasse la mummia di Tutankhamon con tutti i problemi connessi; se il Dio monoteista si fosse affermato sugli antichi dèi politeisti con pestaggi indiscriminati; se Giove e Mercurio esistessero davvero e interferissero col genere umano e con le donne in particolare; se coi progressi della plastica una mucca potesse diventare una signora; se un uomo una notte andando a pisciare incontrasse in bagno suo padre morto anni prima che sta pisciando anche lui, e gli dicesse: ma non eri morto papà? cosa sei tornato a fare? e il padre gli dicesse: sono tornato un attimo a pisciare, non vedi? e il figlio: com’è papà l’aldilà?  eccetera eccetera. Come si vede sarebbe un libricino classico di filosofia, se non fosse tutto fatto di storie comiche e campate per aria, che però danno da pensare filosoficamente.
Tra i libri di Ugo Cornia, nato a Modena nel 1965, ricordiamo: Sulla felicità a oltranza (1999),Quasi amore (2000), Roma (2004), Le pratiche del disgusto (2007), Le storie di mia zia(2008), Modena è piccolissima, con illustrazioni di Giuliano Della Casa (2008)
 
Giulio ed eclettica
image008
Nel 1978, a 16 anni, vive una storia molto simile a quella raccontata nel film RadioFreccia: un gruppo di amici, mezzi molto di fortuna, mettono in piedi una piccola radio di paese.
L’emittente – Radio Casale Popolare – riesce a (soprav)vivere come tante piccole radio locali per molti anni e fin dall’inizio le trasmissioni condotte sono legate alla musica rock.
 Nel 1989 passa alla emittente principale della sua provincia, Radio Lodi, e lì pensa da subito un format che prevede spazio per tutta quella musica che possa in qualche modo essere riportata al rock (prendendo il termine rock nella più ampia accezione possibile). L'obbiettivo è di prestare attenzione a quanto di più nuovo, innovativo, particolare, strano si trovi in giro; ma anche quello di riscoprire pezzi o artisti dimenticati del passato; c'è anche una attenzione forte alla scena emergente italiana con uno spazio dedicato ai demo ed alle prime produzioni indipendenti di quegli anni. Fin da subito la trasmissione si chiama ECLETTICA, la stessa presente per tanti anni a RockFM, dove Caperdoni inizia a collaborare da fine 1994, dopo che Marco Garavelli aveva avuto la possibilità di ascoltare un nastro sul quale avevo registrato alcuni estratti delle sue trasmissioni, fino al 2008, anno di chiusura della radio.
La trasmissione condotta da Giulio Caperdoni per 14 stagioni su RockFM, è stata ripresa nel 2009 grazie alla Fondazione Arezzo Wave Italia con un'ennesima seppur piccola variazione del suo formato, ora ECLETTICA è trasmessa via etere da 12 diverse radio italiane, oltre che essere disponibile su internet sia in streaming che in podcasting come anche nel palinsesto di diverse web radio.
ECLETTICA crea un’atmosfera con le canzoni, gli spezzoni dei film e le letture e la voce del conduttore non ad interrompere ma ad entrare a far parte di questo flusso; un’atmosfera di sospensione e di scoperta, grazie a brani ascoltabili solo in ECLETTICA.
 
A dimostrazione di quanto qui sopra raccontato, si riportano due interventi, come spiegazione di cosa sia ECLETTICA e di come venga vissuta da chi l’ascolta; il primo è di un’ascoltatrice ricevuto nel 2003:
"…é stato proprio l’effetto della luna di stanotte, che mi ha fatto ricordare il mio primo incontro con ECLETTICA, e mi è anche venuto in mente di non avertelo mai raccontato…. Penso che fu come aver trovato qualcosa che non mi rendevo conto di stare cercando. Sapevo che le solite cose che ascoltavo mi davano una sorta di piacere, ma era effimero e incompleto, sfuggevole. Ne ero stanca, ma non avevo nessuna idea di che forma sonora potesse avere la mia via di fuga, la mia rinascita musicale. E poi, una sera, quasi per caso, la musica di ECLETTICA….”
Il secondo è da parte di un ascoltatore, ricevuto nel 98:
"Perchè mi piace così tanto ECLETTICA? Hai presente quando mangiavi gli ovetti Kinder e ti usciva una sorpresa nuova, che ancora non avevi sul tuo scaffale? La tua trasmissione mi riporta a quello stato d'animo…, nessuno può immaginare cosa potresti proporre, ma tutti sanno che possono fidarsi di te, che tirerai fuori dal cilindro qualcosa di vecchio o di nuovo ma sempre sorprendente, fuori da qualsiasi binario, la fine di ogni pezzo è una sorta di punto di biforcazione, non sai che traiettoria potrebbero prendere i suoni&ultrasuoni da qualche secondo in poi, ho sentito musica che è possibile che non ascolti mai più, scosse anomale che si dimenticano prima o poi, anche se ti hanno colpito, se non hai modo di risentirle. ECLETTICA è una specie di laboratorio di scienziato un po' pazzo che tuttavia conosce alla perfezione, meglio di qualunque altro, i composti chimici che si appresta a mescolare in forme inusuali, nuove,originali. ECLETTICA non può essere un sottofondo per qualcosa che stai facendo: devi fermarti, interrompere il tuo daffare, metterti un po' a letto, aumentare leggermente il volume, spegnere la luce e cominciare a viaggiare…”

Libri d'autunno

Sabato 23 ottobre ore 17:30


Marco Malvaldi

presenta “Il re dei giochi” (Sellerio 2010)

Marco-Malvaldi_small
Introduce Dario Ceccherini

Ritornano i quattro vecchietti detective del BarLume di Pineta, con il nipote Massimo il «barrista» e la brava banconista Tiziana. Si può dire che ora siamo alla serie, sia per la caratterizzazione ben sagomata e viva di ciascun personaggio che lo rende familiare, sia per il brio naturale con cui, come un meccanismo ben avviato, funziona l’eccentrico amalgama che struttura le storie. Marco Malvaldi incardina senza sbalzi tre generi: la farsa comica dei quattro amici pensionati al bar, stolidi, politicamente scorretti, malignamente affamati di pettegolezzi intorno alle abitudini dei loro compaesani; l’intreccio dell’investigazione, da giallo logico alla Miss Marple; e infine la commedia d’ambiente, che inscena più o meno intera una comunità: l’immaginario, ma realissimo, paesino di Pineta, sul litorale nei pressi di Pisa, in tutta la sua profonda toscanità. Re dei giochi è il biliardo nuovo all’italiana giunto al BarLume. Ampelio il nonno, Aldo l’intellettuale, il Rimediotti pensionato di destra, e il Del Tacca del Comune (per distinguerlo da altri tre Del Tacca) vi si sono accampati e da lì sezionano con geometrica esattezza gli ultimi fatti di Pineta. Tra cui il terribile incidente della statale. È morto un ragazzino e sua madre è in coma profondo. Sono gli eredi di un ricchissimo costruttore. La madre è anche la segretaria di un uomo politico impegnato nella campagna elettorale….

Marco Malvaldi (Pisa, 1974) ha pubblicato con Sellerio gli altri due romanzi della serie dei vecchietti del BarLume: La briscola in cinque (2007) e Il gioco delle tre carte (2008). Con quest’ultimo è stato finalista al premio Bancarella.

“Malvaldi, il chimico-romanziere, l' ultima, grande rivelazione di Elvira Sellerio” (Ida Bozzi, Corriere della Sera)

Libri d'autunno

Sabato 16 ottobre ore 18:00


Incontro con lo scrittore Pippo Russo


russo2_small siculospirina_small
introduce Cesare Bardaro

Pippo Russo, nato ad Agrigento (1965), ma fiorentino di adozione, insegna sociologia presso le università di Firenze e Roma, e collabora con diverse testate quotidiane e periodiche. Ha scritto diversi saggi e altri due romanzi (Il mio nome è Nedo Ludi e Memo). Presenterà gli ultimi suoi due lavori, pubblicati entrambi nell'estate del 2010, 'La memoria dei pesci' (Cult editore), un romanzo sulla quotidianità e la perdita di se stessi e sulla difficoltà di amare e 'Siculospirina.' (Dario Flaccovio editore), raccolta dei “Sicilianismi” pubblicati nell’edizione palermitana di Repubblica, nei quali commenta con ironia e spiega dottamente significato ed origine di 45 espressioni tipiche del dialetto siciliano.

Pechino/Berlino: i due Ottantanove

Il Mondo dei Libri, nell’ambito delle sue attività,
presenta il libro:
Pechino/Berlino: i due Ottantanove

Schermata 2010-09-15 a 12.01.40

Ne parleranno:
Marcello Flores (Univ. di Siena)
Severino Saccardi (Direttore della rivista “Testimonianze”)

Sabato 25 settembre  ore 17,00